skip to Main Content

Il Dott. Paul Rose all’Istituto Zaccagnini. Domenica 29 Ottobre il maestro neozelandese della contattologia terrà un Seminario gratuito dedicato agli studenti ed agli optometristi italiani.

Il Dott. Paul Rose All’Istituto Zaccagnini. Domenica 29 Ottobre Il Maestro Neozelandese Della Contattologia Terrà Un Seminario Gratuito Dedicato Agli Studenti Ed Agli Optometristi Italiani.

Bologna, Domenica 29 Ottobre 2017

Ore 15:00 – 19:30

“Lenti a contatto morbide, corneo-sclerali e minisclerali: quali lenti scegliere per una cornea irregolare?”

Seminario con dimostrazioni pratiche in collaborazione con

David Thomas Contact Lenses – Menicon Limited e Sanalens.

La partecipazione è gratuita.

Docente: Dr. Paul Rose, Optometrist, Dip. Opt; BSc.; FNZSCLP, Hamilton NZ

 

L’Istituto Zaccagnini realizza annualmente un intenso programma di formazione a tutti i livelli, scolastica, accademica e continua che trova la sintesi del Congresso Interdisciplinare la cui XII edizione si svolgerà il 10 e 11 Marzo 2018. In questo ambito ha sviluppato relazioni internazionali, soprattutto con il mondo anglosassone dove è nata e si continua a sviluppare l’optometria, che rendono la propria offerta edicativa unica nel panorama nazionale.

Il Seminario con il dott. Paul Rose organizzato in collaborazione con la David Thomas Contact Lenses – Menicon e Sanalens, a cui gli studenti e gli optometristi italiani potranno partecipare gratuitamente, nasce da questa attiva e feconda collaborazione.

Obiettivi del seminario

Il Seminario, condotto dal Dr. Paul Rose, è finalizzato ad aggiornare le abilità cliniche utili nella scelta delle lenti a contatto più idonee tra minisclerali, corneo-sclerali o corneali morbide su “cornee irregolari” con particolare attenzione alle cornee cheratoconiche, ma senza dimenticare i casi di post-trapianto di cornea, post-chirurgia refrattiva, cheratoglobo, nebula, degenerazione marginale pellucida ed anelli intrastromali.In breve alla scelta tra tutte le lenti a contatto disponibili tra le lenti della famiglia Rose K.

Verranno trattati aggiornamenti utili per l’applicatore e riferite al complesso delle lenti della famiglia Rose K che dopo oltre 40 anni di sperimentazione clinica e applicazioni in Europa e nel mondo, consentono di risolvere efficacemente e in totale sicurezza tutti i casi classificati come “cornee irregolare” già elencati.

Programma del Seminario

15.00 – 16:15       La geometria delle lenti a contatto Rose K2 e il relativo protocollo di applicazione su cornee irregolari

16:15-16:45         Le caratteristiche delle lenti a contatto Rose K2 morbide e il relativo protocollo di applicazione su cornee irregolari

16:45-17:45         La geometria delle lenti a contatto Rose K2 XL corneo-sclerali e il relativo protocollo di applicazione su cornee  irregolari

17:45-18:00         Break

18:00-18:30         Quando utilizzare lenti a contatto sclerali o corneo-sclerali o corneali

18:30-19:30         Workshop con applicazione dal vivo di lenti corneali e corneo-sclerali su pazienti

20:00-22:00       Cena parzialmente sponsorizzata da DTCL, Menicon Limited (David Thomas Contact Lenses)

Le lenti a contatto Rose K
Le lenti Rose K sono state progettate da Paul Rose, un Optometrista della Nuova Zelanda. Le Rose K costituiscono una famiglia completa di lenti a contatto, sono progettate appositamente per i pazienti con cheratocono, post-trapianto, post-chirugia e cornee irregolari.

Queste lenti a contatto dalla geometria complessa sono prodotte con torni computerizzati in grado di garantire una elevatissima precisione di realizzo e grande confort. Sono uniche in quanto prendono in considerazione la cornea cheratoconica in tutti gli stadi evolutivi.

Quali sono i vantaggi delle lenti a contatto Rose K?
Applicare lenti a contatto a pazienti con cheratocono è spesso difficile e richiede più sedute per migliorare la qualità della visione. Tuttavia, il raggiungimento dell’obiettivo è reso più facile con le lenti a contatto Rose K:

  1. é possibile customizzare la geometria delle lenti per adattarle ad ogni occhio e correggere anche l’astigmatismo associato al cheratocono;
  2. le lenti Rose K sono facili da inserire, rimuovere e da manutenere;
  3. rispettano la fisiologia dell’occhio, perché consentono alla cornea di “respirare” l’ossigeno direttamente attraverso le lenti;
  4. gli optometristi che le applicano dispongono di una gamma di set di prova che consente di individuare la lente ottimale nel corso della prima seduta  in oltre l’87% dei pazienti.

Le lenti vengono costruite su misura sulla base dei parametri forniti dall’applicatore in quanto non esiste una geometria ottimale per tutte le cornee

Dotazioni didattico-strumentali e struttura clinica
Le lezioni e le discussioni si svolgeranno in un’aula dotata di strumentazione oftalmica diagnostica per immagini, tra cui topografo ed aberrometro connessi a sistemi di video-proiezione ad altissima definizione, luminosità e contrasto.

Informazioni e Iscrizioni

Iscrizione
La partecipazione al Seminario è gratuita, per iscriversi al corso e prenotare la cena è necessario inviare la scheda d’iscrizione. Il Seminario è a numero chiuso. Saranno accettate le prime sessanta iscrizioni

L’Istituto Zaccagnini invierà la conferma di ricevimento della domanda e successivamente dello svolgimento del corso entro 5 giorni feriali precedenti la data di avvio.

Informazioni
Per ulteriori necessità o per informarci di una Sua visita all’Istituto potrà contattare la Segreteria dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 ed il Sabato dalle ore 09:30 alle ore 12:30 e-mail: segreteria@istitutozaccagnini.







 

Back To Top