skip to Main Content

▶︎ ELEVATI STANDARD DIDATTICI E ATTREZZATURE ALL'AVANGUARDIA

▶︎ PENSATO, PROGETTATO E REALIZZATO PER L’OTTICO CHE LAVORA

▶︎ LE ATTIVITÀ PRATICHE E CLINICHE SONO AL CENTRO DEL PERCORSO FORMATIVO

Slider

CORSO BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN OPTOMETRIA PER LAVORATORI

LE CINQUE COSE DA SAPERE SULL’OPTOMETRIA

Che cos’è l’Optometria?
L’Optometria è una disciplina sanitaria che riunisce un insieme di conoscenze di fisica ottica, oftalmica e fisiologica, delle neuroscienze, di fisiopatologia oculare, di tecniche specifiche e di protocolli riabilitativi, con particolare riguardo alla contattologia, che hanno come obiettivo il trattamento dei difetti visivi in vista del miglioramento delle funzionalità visive mediante l’utilizzo di tecniche non mediche, che escludono cioè l’uso di farmaci e di interventi chirurgici.
 
L’attività optometrica comprende:

  • la determinazione e la valutazione dello stato refrattivo dell’occhio e delle altre condizioni fisiologiche e funzionali, necessarie alla visione;
  • l’individuazione di anomalie oculari la cui cura comporta la segnalazione della necessità di ricorrere ai sanitari competenti in materia;
  • la determinazione delle misure ottiche correttive;
  • la selezione, l’individuazione, la fornitura e l’adattamento di tutta la gamma degli ausili ottici;
  • la tutela, il mantenimento, la protezione, l’aumento ed il miglioramento delle performance visive.

Dove è nata e si è sviluppata l’Optometria?
L’optometria, per quanto non sia ancora inquadrata come professione in Italia, è una disciplina consolidata: negli Stati Uniti è nata oltre cento anni fa, più precisamente nel 1886 con gli studi di Edmund Landolt (1846-1926). La prima licenza di optometrista è stata conferita a New York nel 1897 come conseguenza di una disputa legale fra gli oculisti e Charles Prentice che chiedeva compensi per esaminare la vista. La prima legge che regolamentava l’optometria fu approvata in Minnesota nel 1901.
Nei paesi anglosassoni (in primis Regno Unito, Stati Uniti d’America, Australia e paesi appartenenti all’ex Commonwealth) il titolo professionale di optometrista si consegue con la frequenza a corsi universitari e il suo esercizio avviene in collaborazione con gli oftalmologi, gli ottici e le altre professioni sanitarie ed in forma convenzionata con l’assistenza sanitaria nazionale.
La loro attività in campo scientifico ha permesso lo sviluppo della ricerca nell’ottica fisiologica, nelle scienze visive e nelle lenti a contatto.
 
Dove e come si esercita l’Optometria in Europa?
In molti paesi d’Europa l’esercizio della professione optometrica richiede  una formazione di livello universitario e l’Optometrista è un professionista autonomo. Nella maggior parte dei paesi dell’Unione Europea (Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Germania, Lettonia e Danimarca) e in tutti i paesi di cultura anglosassone (Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica e altri) l’optometria è separata dall’oftalmologia e dall’ottica e non esiste un accorpamento di funzioni.
L’optometria è una realtà largamente diffusa nei paesi della Comunità Europea, ciò ha spinto l’E.C.O.O. (organizzazione che associa le principali organizzazioni nazionali degli Ottici e degli Optometristi) ad istituire un diploma europeo in optometria basato sulle competenze e non sui titoli per ovviare alle necessità di mutuo riconoscimento dei titoli di studio e di abilitazione fra i paesi membri (Direttive CEE 89/48, 92/51 e 2005/36 relative ad un sistema generale di riconoscimento dei diplomi di istruzione superiore di una durata minima di tre anni post scuola media secondaria superiore).
 
Chi esercita l’Optometria in Italia e come?
Coloro che svolgono la professione optometrica in Italia sono ottici abilitati che hanno seguito un corso di specializzazione in optometria presso un Istituto Statale, Regionale o Privato.
Alcuni hanno conseguito un titolo di Laurea in Optometria (O.D.) in U.K., USA e Canada.
Per svolgere attività optometriche è necessario aver conseguito il diploma abilitante di ottico ed  aver seguito un corso di specializzazione in optometria presso un Istituto Statale, Regionale o Privato.

L’OPTOMETRISTA

L’Optometrista è un professionista sanitario non medico che tratta i difetti visivi con mezzi ottico-fisici o con terapie riabilitative ed, in genere, migliora le funzioni ed abilità visive con tecniche non mediche, escludendo cioè l’uso di farmaci e di interventi chirurgici. L’optometrista svolge la sua attività avvalendosi della conoscenza dell’ottica fisica, oftalmica e fisiologica e delle tecniche optometriche, refrattive, delle lenti a contatto, della riabilitazione visiva e dell’ipovisione.


PERCHÉ STUDIARE OPTOMETRIA E PERCHÉ ALL’ISTITUTO ZACCAGNINI

Dal 1989, anno in cui è stato realizzato il primo corso strutturato di specializzazione in Optometria, più di duemila professionisti oggi attivi in Italia ed in altri Stati dell’Unione Europea, hanno frequentato i Corsi dell’Istituto per formarsi seriamente nelle discipline optometriche nel segno della tradizione optometrica italiana.
L’optometria investe un ampio spazio di competenze autonome che la formazione ottica di base, come quella di altri profili, non è in grado di assicurare così che alcuni ambiti professionali risultano privi di pratica sia quella della sanità pubblica che  privata. A titolo di esempio si possono citare la refrazione avanzata (per problemi accomodativi e di visione binoculare), la contattologia speciale (per cornee anomale, presbiopia, ortocheratologia, ecc.), la rieducazione visiva e i problemi di intolleranza degli occhiali, occhio secco, etc. etc.
La novità professionalmente più rilevante è costituita dell’autoregolamentazione della professione optometrica ai sensi della legge 4/2013, approvata dal Parlamento Italiano il 19 dicembre 2012. In sintesi qualificarsi professionalmente in ambito optometrico frequentando un corso di optometria strutturato e svolto da un Istituto come lo Zaccagnini che ha come mission l’istruzione e la formazione, significa dotarsi degli strumenti culturali e professionali idonei per potersi qualificare Optometrista professionista sulla base di una certificazione di terza, delle proprie competenze ed iscriversi ad un Registro come il Registro dell’Optometrista Magistrale. Inoltre alla luce delle Direttive Europee 89/48 e 91/51 e della Direttiva CE 2005/36 la formazione optometrica scolastica ha consentito a cittadini italiani e stranieri di operare all’estero dopo che i titoli, gli attestati e l’iter scolastico svolto in Italia è stato ritenuto dai paesi ospitanti idoneo ed equipollente.
La qualità della formazione che si svolge nell’ambito dell’Istituto Zaccagnini è garantita dal Corpo Docente multidisciplinare costituito da professionisti attivi nella didattica ed impegnati nello sviluppo della ricerca, dall’organizzazione e dai supporti didattici oltre che dai laboratori costantemente aggiornati con la tecnologie strumentali di ultima generazione.


IL CORSO BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN OPTOMETRIA PER STUDENTI LAVORATORI

Il Corso è concepito e gestito sulla base delle esigenze di chi deve conciliare studio e lavoro per consentire agli ottici abilitati attivi nella filiera ottica di formarsi ed acquisire le abilità e le competenze dell’Optometria.
Il Corso nell’anno scolastico 2017/2018 sarà attivato in tre sedi oltre a quella di Bologna con date di Open Day ed avvio specifiche.

SEDI, DATE DEGLI OPEN DAY E DI AVVIO DEI CORSI

Sedi Open day Avvio dei Corsi
Milano
Centro Culturale Ariberto,
Via Crespi 9
Lunedì 9 Ottobre 2017
Ore 10:30
Lunedì 23 Ottobre 2017
Venezia/Mestre
Fondazione Banca degli Occhi,
Padiglione G. Rama,
Ospedale dell’Angelo
Lunedì 16 Ottobre 2017,
Ore 10:30
Lunedì 30 Ottobre 2017
Torino, Galileo Oftalmica Lunedì 23 Ottobre 2017
Ore 10:30
Lunedì 6 Novembre 2017

OBIETTIVI FORMATIVI E PROFESSIONALI

Il Corso di Specializzazione in Optometria dell’Istituto Zaccagnini si pone molteplici obiettivi:

  • conoscere i principi, il funzionamento e l’utilizzo clinico della strumentazione oftalmica;
  • comprendere, analizzare e valutare la funzione visiva nella sua complessità;
  • prescrivere l’ausilio compensativo, correttivo o rieducativo più idoneo al ripristino della funzionalità visiva;
  • individuare e riconoscere le anomalie oculari per stabilire efficaci rapporti di collaborazione con gli altri professionisti della visione.

CORSO BIENNALE  DI OPTOMETRIA – IL PIANO DEGLI STUDI

Modulo Ore Modalità Didattiche
Lezione frontale Esercitaz. pratiche Auto formazione
Fisiopatologia del segmento anteriore dell’occhio 40 20 20
Fisiopatologia del segmento posteriore dell’occhio 40 20 20
Biochimica e Microbiologia 30 15 15
Ottica Fisiologica e Oftalmica 35 20 15
Psicofisica 30 15 15
Esame della refrazione 80 40 30 10
Semeiotica oculare 35 15 15 5
Visione binoculare 90 50 30 10
Anomalie della visione binoculare 90 50 30 10
Metodi di indagine optometrica 50 40 10
Ipovisione 15 15
Contattologia I 60 25 25 10
Contattologia II 60 25 25 10
Psicologia 15 15
Diagnostica e sviluppo delle abilità prescrittive in optometria 35 10 20 5
Seminari di optometria specialistica 20 20
Tirocinio presso struttura sanitaria idonea 50 50
Tesi individuale 125 125
Tesi individuale 900 395 235 270

DURATA, ARTICOLAZIONE, FREQUENZA E CALENDARIO

Il Corso biennale di Optometria è articolato in tre trimestri all’anno al termine dei quali si sostengono gli esami dei moduli frequentati.
La frequenza prevede mediamente tre lunedì al mese.
Nell’anno scolastico 2017/18 il Corso inizierà Lunedì 16 Ottobre 2017.

Studenti in debito di esame e sostenimento degli esami mancanti
Gli studenti che al termine della frequenza del Corso non avessero sostenuto e sorpassato tutti gli esami hanno l’opportunità di poterli frequentare nuovamente e/o sostenerli negli otto anni scolastici successivi a quello a cui erano iscritti e frequentanti senza dover versare alcuna retta o tassa scolastica partecipando alle lezioni o alle sessioni d’esame in calendario. Possono, altresì, accedere alla biblioteca, ai laboratori ed ambulatori e usufruire dei tutor e del coach student previo contatto con la segreteria.


I PLUS DELLA DIDATTICA E DELL’INSEGNAMENTO FONDATI SULL’INNOVAZIONE

I Corsi di specializzazione in Optometria e quelli di formazione professionale che offriamo ai nostri studenti si distinguono per il costante impegno nell’innovazione dei metodi didattici e nell’adeguamento dei supporti scolastici ed educativi che consentono a tutti gli studenti, in vista della loro futura collocazione professionale, di apprendere l’insieme delle competenze richieste dal mondo del lavoro e di mettere a frutto e misurare le abilità conseguite con le esercitazioni pratiche.

Numero chiuso
Per garantire elevati standard didattici il Corso annuale di specializzazione Optometria è a numero chiuso. Ogni anno l’ammissione è riservata a 30 studenti.

Corpo Docente
I Docenti sono figure di riferimento nel loro contesto specifico e provengono dal mondo accademico, della professione e della ricerca.
Nell’ambito dell’Istituto operano complessivamente 43 docenti afferenti a 8 discipline scientifiche.

 I laboratori ed ambulatori professionali, i più ampi ed attrezzati d’Italia a supporto delle esercitazioni cliniche
Le esercitazioni cliniche vengono svolte nei tre ambulatori dell’Istituto con il supporto della strumentazione optometrica di ultima generazione (lampade a fessura con device digitali in grado di fornire immagini digitali di qualità fotografica o video HD, aberrometri, topografi corneali, scheimpflug camera, ottotipi LCD, simulatori digitali per l’oftalmoscopia, simulatori per la rilevazione della pressione oculare) oltre alla strumentazione oftalmica tradizionale in presenza dei Docenti che seguono i vari gruppi di lavoro.

Aule dedicate alle dimostrazioni pratiche con connessione ad internet
L’Istituto è dotato di aule attrezzate con strumentazione oftalmico-dignostica per immagini digitali connessa a sistemi di videoproiezione ad alta risoluzione con connessione ad internet per supportare le dimostrazioni pratiche e la didattica.

Registro on line con piattaforma didattica integrata e biblioteca virtuale
Gli studenti possono accedere al Registro On line in cui sono contenute le informazioni e le comunicazioni scolastiche. Tramite il registro si accede alla piattaforma didattica che contiene un ambiente d’apprendimento virtuale in cui lo studente ha a disposizione l’insieme dei tools e dei materiali didattici con cui realizzare l’apprendimento e lo studio individuale. La piattaforma contiene la biblioteca virtuale ricca di testi in italiano ed in inglese in formato elettronico e consultabili 24 ore su 24 e a distanza.

Biblioteca bilingue ed sale studio
Gli studenti possono usufruire di una biblioteca con testi in italiano ed in inglese e di sale studio. Sia la biblioteca, sia le sale studio sono inserite in un ambiente cablato ed informatizzato anche per il virtual learning.

Tutor e Coach student
L’Istituto Zaccagnini mette a disposizione degli studenti tre tutor e coach student per eventuali chiarimenti didattici, per colmare eventuali lacune o per incrementare le proprie competenze.

Tirocini formativi e stage in Italia ed all’estero anche in strutture sanitarie
Nell’ambito delle collaborazioni con le grandi insegne italiane ed internazionali dell’Ottica e dell’Optometria gli studenti dell’Istituto Zaccagnini hanno l’opportunità di effettuare esperienze di lavoro attraverso tirocini formativi curriculari e stage in Italia e all’estero.
Con questa integrazione gli allievi acquistano consapevolezza rispetto agli impegni professionali che li attendono e sperimentano concretamente le conoscenze e le abilità acquisite.
I principali partners dell’Istituto che offrono opportunità di partecipare a stages e tirocini sono:

  • Ottici e Studi di Optometria
  • Catene locali e nazionali
  • Organizzazioni commerciali degli Ottici
  • Strutture sanitarie assistenziali pubbliche e private

Seminari di studio e corsi di aggiornamento
L’Istituto organizza momenti di aggiornamento riguardanti i temi più significativi ed attuali della optometria, della contattologia, dell’ipovisione, della distribuzione ottica specializzata e della gestione dell’Impresa. Queste attività consentono di maturare esperienze ulteriori per comprendere la “realtà” del settore sia sotto il profilo tecnico-scientifico che di mercato.

Collaborazioni internazionali
Le relazioni con il mondo accademico internazionale nascono quando l’Istituto bolognese, venti anni fa, decise di promuovere un congresso interdisciplinare.
Le discipline connesse alla cura e qualità della visione sono nate e si sono sviluppate nei mondi professionali e accademici anglosassoni. Dai contatti per il Congresso, al coinvolgimento in corsi di formazione il passo fu breve, come è stata consequenziale la trasformazione della collaborazione episodica con l’Aston University (UK) nella realizzazione di una Laurea triennale inglese in Optometria con svolgimento in Italia.

Conseguimento dell’attestato di specializzazione in Optometria e certificazione dei programmi svolti e competenze acquisite
Per il conseguimento dell’Attestato di Specializzazione in Optometria è necessario superare gli esami di ciascuna materia e discutere la Tesi finale. Il corso termina con l’elaborazione di un lavoro originale dello studente sulla base delle linee guida definite dal Collegio dei Docenti. Unitamente all’attestato di specializzazione in Optometria viene rilasciata una certificazione del piano di studi e dei programmi del corso superato e delle competenze acquisite (vedi D.L. 16 Gennaio 2013 N. 13 in ottemperanza l’art. 4 commi 51, 58-68 della legge 28 giugno 2012 n. 92).

Composizione delle classi
Le classi sono composte da un numero di studenti che ottimizza la didattica, in quanto è fondamentale la partecipazione attiva dei discenti sia alle lezioni frontali, sia alle esercitazioni pratico-cliniche.

Quota d’iscrizione e frequenza
La quota d’iscrizione è di € 6.500,00. Le modalità di versamento prevedono anche la rateizzazione: € 500,00 quale quota d’iscrizione e la parte rimanente in ventuno ratei mensili.

Commodity e agevolazioni

  • Gli Studenti partecipano gratuitamente alle iniziative congressuali e seminariali promosse dall’Istituto Zaccagnini.
  • Terminati i Corsi gli Ex allievi dell’Istituto partecipano alle iniziative promosse dall’Istituto con agevolazioni.
  • CONVENZIONI: Hotel e Ristoranti convenzionati sono a disposizione degli Studenti.

OPEN DAY, VISITE ALL’ISTITUTO ZACCAGNINI E COLLOQUI INDIVIDUALI

Open Day in vista dell’anno scolastico 2017/2018:

  • Febbraio 2017 – Sabato 18 dalle 10 alle 18 e Domenica 19 dalle 9 alle 14
  • Marzo 2017 – Sabato 25 dalle 10 alle 18 e Domenica 26 dalle 9 alle 14
  • Aprile 2017 – Sabato 22 dalle 10 alle 18 e Domenica 23 dalle 9 alle 14
  • Maggio 2017 – Sabato 20 dalle 10 alle 18 e Domenica 21 dalle 9 alle 14
  • Giugno 2017 – Sabato dalle 10 alle 18 10 e Domenica 11 dalle 9 alle 14
  • Luglio 2017 – PORTE APERTE PER TUTTO IL MESE DI LUGLIO, da Lunedì a Venerdì, dalle 9 alle 18 – il Sabato e la Domenica, dalle 9 alle 13
  • Settembre 2017 – Sabato 9 dalle 10 alle 18, Domenica 10 dalle 9 alle 14 e Lunedì 11 dalle 9 alle 18

Non puoi partecipare agli Open Day?
Colloqui informativi individuali e le visite guidate si possono realizzare – previo contatto con la segreteria scolastica e appuntamento – tutto l’anno dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 18:00, il sabato dalle ore 09:30 alle 13:00.

LA RETTA SCOLASTICA

La retta del Corso Biennale di specializzazione in Optometria prevista dall’Istituto Zaccagnini, a differenza della maggior parte degli altri Istituti privati che apparentemente richiedono rette più contenute, comprende ogni costo didattico e scolastico: la frequenza, i corsi di recupero, il tutoring ed il coaching individuale, gli strumenti (anche individuali) ed i materiali per le esercitazioni pratiche.
Al contrario l’Istituto fornisce agli studenti una borsa, un camice, blocco per appunti, biro, scheda USB da 8 giga, 200 fotocopie all’anno e le dispense ed i tools didattici in formato software disponibili nella piattaforma didattica dell’Istituto riservata agli studenti.
La retta scolastica del Corso Biennale di Specializzazione in Optometria è di € 6.500,00. Le modalità di versamento prevedono anche la rateizzazione: € 500,00 quale quota d’iscrizione e la parte rimanente in otto ratei mensili di uguale importo.


AMMISSIONE: ISCRIZIONI E PREISCRIZIONI

L’ammissione al Corso Biennale di Optometria è riservata a coloro che possiedono la licenza di abilitazione all’esercizio dell’arte ausiliaria delle professioni sanitarie di Ottico.
Il numero massimo di studenti ammessi ad ogni anno scolastico è pari a 30.
Le iscrizioni o le preiscrizioni a ciascun anno scolastico si possono effettuare a partire dal mese di Dicembre dell’anno precedente.
Gli studenti che frequentano l’ultimo anno dei corsi abilitanti alla professione di ottico possono effettuare la preiscrizione.
Per effettuare l’iscrizione o la preiscrizione al Corso Biennale di Optometria occorre inviare la domanda specifica, disponibile e scaricabile, compilata in ogni sua parte unitamente al versamento della quota specifica.
La quota d’iscrizione è pari ad euro 500,00.
La quota di preiscrizione è pari ad euro 200,00.
La segreteria entro due giorni lavorativi dal ricevimento della domanda si metterà in contatto con il candidato per informarlo riguardo l’accettazione provvisoria della domanda e se è rientrato nel numero programmato annuale di studenti ammissibili.

▶︎ Domanda preiscrizione Corsi di specializzazione in Optometria
▶︎ Domanda ammissione Corsi di specializzazione in Optometria


SEGRETERIA

Per ulteriori necessità o per informarci di una Sua visita all’Istituto potrà contattare la Segreteria, dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 ed il Sabato dalle ore 09:30 alle ore 12:30, allo 051480994 – fax 05

Back To Top