skip to Main Content

9 maggio 2017


Gentili genitori, Cari studenti

giorgio righettiL’Istituto, che ho l’onore di dirigere, raggiunge quest’anno una serie di traguardi che ci confortano e ci confermano sulla correttezza delle scelte fin qui compiute e dell’impegno profuso per ottenere la leadership del settore in cui siamo attivi, quello dell’insegnamento a vari livelli, in molte delle discipline che si occupano dell’occhio, della vista e della sua qualità e funzionalità.

L’Istituto compie, infatti, nel 2017 quaranta anni dalla sua fondazione, il nostro Congresso Interdisciplinare ha tenuto con grande successo lo scorso febbraio la sua ventesima edizione e, infine ma non meno significativo, il corrente anno scolastico ha segnato il record assoluto delle iscrizioni che lo confermano nella sua posizione di leader delle scuole di ottica e optometria nazionali.

Questi risultati sono la naturale conseguenza di scelte compiute nel momento in cui in Europa il riordino delle professioni era al centro del dibattito e stava passando la riforma Bolkestein (2006, quella dell’idraulico polacco) che poneva in primo piano, nei percorsi d’istruzione professionale, l’equivalenza delle capacità e abilità pratiche con le conoscenze teoriche e le nozioni.

Dopo esserci confrontati con i protagonisti del contesto in cui svolgiamo la nostra funzione di “produttori di istruzione e formazione di eccellenza”, famiglie, studenti, industria e distribuzione dell’ottica e mondo della professione in Italia e in Europa, maturammo il nostro concept di insegnamento, la  nostra mission e affrontammo una profonda revisione dei nostri metodi didattici e  della nostra organizzazione scolastica ispirata a quattro linee guida.

  1. Sviluppare la nostra vocazione all’innovazione scientifica e tecnica, all’interdisciplinarità e all’internazionalità attraverso il Congresso e le relazioni con le organizzazioni scolastiche inglesi e francesi (europee).
  2. Elevare nel continuo il livello culturale e professionale delle docenze e nel contempo ampliare la conoscenza delle discipline trattate a sostegno della preparazione teorica e delle nozioni professionali.
  3. Ampliare, per numero di ore dedicate, qualità del tutoraggio e delle attrezzature, le attività pratiche e professionali, con l’impiego di un numero sempre maggiore di laboratori e ambulatori dotati di attrezzature di ultima generazione gestite in collaborazione con l’industria produttrice e, contemporaneamente, intensificare le relazioni con il mondo datoriale sia industriale, sia distributivo, per aumentare le esperienze sul posto di lavoro e la creazione di canali occupazionali preferenziali per i nostri studenti.
  4. Assicurare un aggiornamento continuo del bagaglio professionale con Corsi di Ottica e Optometria e offrire l’opportunità  di accrescere, diversificare e arricchire, con i nostri Master e il Corso universitario in Optometria,  le sfere di competenze professionali in aree sempre più evolute e creare così le premesse per  affermare la competitività personale ed aziendale.

La complessità degli anni di crisi che abbiamo attraversato e i risultati ottenuti hanno dato un riscontro di verità e fiducia alle nostre scelte con la soddisfazione degli utenti del nostro Istituto e nel tasso di occupati sul totale degli abilitati che, nonostante tutto, non ha subito flessioni e questo ci spinge ad ampliare la nostra presenza sul territorio e a spingerci in nuove aree di attività.

Saluti
Giorgio Righetti

Back To Top