skip to Main Content

La Mission

Essere “produttori” di eccellenza di istruzione e formazione, presenti nel mondo della visione integrati con il contesto scientifico, economico e civile e partecipando attivamente alla vita del settore.

Consegnare al mercato del lavoro professionisti con un livello di conoscenze scientifiche e abilità pratiche pronti ad inserirsi nella vita delle aziende e della professione.

L’ISTITUTO ZACCAGNINI OPERA NELL’AMBITO DELLA VOCATIONAL EDUCATIONAL

La vocational education è costituita da percorsi formativi che preparano gli studenti a svolgere una professione o un’occupazione nel settore terziario, il settore dei servizi compresi quelli alla persona, l’area socio-sanitaria e sanitaria.

Si basa sulla trasmissione di conoscenze, abilità e competenze specifiche che lo studente deve sviluppare tramite il percorso formativo ed esperienze qualificanti integrative.

L’Istituto Zaccagnini in numeri

STUDENTI
ALL'ANNO

SODDISFAZIONE
DEGLI STUDENTI

OCCUPAZIONE
DOPO 6 MESI

La Storia

ISTITUTO ZACCAGNINI, 40 ANNI VISSUTI NELLA SCUOLA E PER LA SCUOLA

La storia personale dei membri della famiglia Righetti s’intreccia, a vario titolo, con quella della scuola professionale del nostro Paese e, più di recente, con quella della scuola e formazione ad orientamento professionale e dell’Istituto di formazione che compiono quest’anno il quarantesimo anno di attività.

1977 – L’Istituto Benigno Zaccagnini viene fondato a Bologna dalla madre dell’attuale Direttore, Giorgio Righetti, per effettuare corsi scolastici, prevalentemente di aria sanitaria, e di formazione ad indirizzo professionale, operando nel panorama dell’istruzione, in grande fermento e confusione in quegli anni marcati dalla sigla  del “68”, e quella fu la realtà con la quale si trovò a confrontarsi la scuola.

1991 – Giorgio Righetti, giovanissimo, prende la guida dell’Istituto, decide di ristrutturalo e di concentrare l’attività sull’insegnamento dell’ottica e dell’optometria.
Una delle prime scelte che opera come Direttore con la completa responsabilità della scuola è quella di estendere le materie di insegnamento all’optometria intravedendo in quella materia, non ancora obbligatoria, la naturale evoluzione dell’ottica. In quel momento si profila l’orientamento che l’attività dell’Istituto assumerà nel tempo intraprendendo un percorso di impegno costante nell’innovazione e nella ricerca della qualità.

1992 – L’Istituto viene intitolato a Benigno Zaccagnini, uomo politico di spicco nella politica di quegli anni.

1996 – Viene lanciata la prima edizione del Congresso che diventa il punto di incontro fra ottica, optometria, oftalmologia e le nuove discipline che, in modi diversi, si occupano della salute dell’occhio e della qualità della vista, acquisendo il diritto di definirsi Interdisciplinare e contribuendo ad arricchire il panorama culturale e professionale della Scuola e ad ampliarne il raggio d’azione.

1999 – In quegli anni di grandi cambiamenti, avvenuti sotto la pressione dell’innovazione portata dall’avvento della Grande Distribuzione, nel sistema distributivo dell’ottica, ancora ad impronta tradizionale, si creò molta tensione per la concorrenza potenziale delle catene e dei possibili riflessi anche nelle relazioni con l’industria e nell’assetto della professione. L’Istituto colse l’attenzione del settore al problema e promosse e organizzò un convegno a Bologna: “Le nuove regole del successo nel mercato dell’ottica”, a cui parteciparono noti esperti di distribuzione aprendo un ampio dibattito sul tema.

2000 – Sull’onda del successo raccolto da quella iniziativa, Giorgio Righetti decide di varare una nuova divisione: ZBS Business School – Area Master che inaugurò con un seminario a Bologna: “Focus sul punto di vendita ottico”, in cui venne presentata un’analisi dettagliata del meccanismi commerciali della distribuzione ottica e la consistenza e tipologia delle forze in campo. Nel frattempo la nuova divisione offre assistenza ai centri ottici in campo commerciale con corsi di formazione nel marketing retail e nell’organizzazione e consente di istituzionalizzare i rapporti con la distribuzione e l’industria dei prodotti ottici oftalmici con la quale vengono stabiliti legami decisivi per agevolare il flusso scuola – occupazione – lavoro degli studenti.
L’esperienza compiuta con la divisione ZBS Business School fu fondamentale in occasione della stagione dell’ECM 2000/2010  cui la divisione assunse un ruolo da protagonista.

2004 – L’Istituto partendo da censimenti della distribuzione ottica realizzati da agenzie di ricerca e dall’analisi dei dati raccolti compie un ampio lavoro di approfondimento e ne ricava gli elementi di   conoscenza necessari a  predisporre servizi e assistenze al mondo della scuola e delle imprese in linea con i tempi e con le attese. Da questo processo scaturisce la pubblicazione di un libro che riporta i risultati della ricerca e da vita a un corso specifico di marketing retail e organizzazione che và ad integrare il piano degli studi del biennio di ottica. 

2012 – L’Istituto, in previsione dei cambiamenti annunciati nella disciplina degli ordini e delle professioni, avvalendosi di uno staff di esperti internazionali, prese atto di ciò che facevano i paesi più evoluti d’Europa e compì una profonda riflessione sui compiti e le sfide che attendevano la scuola nell’affrontare la globalizzazione e la rivoluzione dell’informazione da cui scaturì una propria visione. Iniziò da quel momento un ripensamento ed una riprogrammazione della didattica e dei programmi dei corsi, il potenziamento della gamma e della qualità delle attrezzature didattiche e un nuovo approccio alle relazioni con gli studenti e con i partner del mondo delle imprese.

2013 – Il Congresso Interdisciplinare, che si svolge sul tema: “L’età del vedere”, vede una larga partecipazione di relatori provenienti dalle Facoltà di Optometria delle Università inglesi che consente di intensificare le relazioni i con il mondo accademico anglosassone da cui nascerà il progetto Aston.
Con una folta presenza di studenti del biennio di ottica che controllano la vista ai visitatori, l’Istituto partecipa per la prima volta al JOB&Orienta, il più importante salone italiano di orientamento alla scuola e al lavoro.
Le aule della scuola di via Ghirardini vengono cablate, dotate di Wi-Fi e attrezzate per l’utilizzo di sistemi didattici di Virtual Learning.
Per seguire le ricerche e le attività didattiche in campo optometrico viene creata una nuova divisione IBZaccagnini Vision Sciences Department.

2014 – Dalle intense relazioni con l’optometria inglese e in particolare con l’Aston University di Birmingham, prende vita il primo corso di laurea inglese “BSc in Optometry and Clinical Practice” che prevede la permanenza di un mese degli studenti a Birmingham per effettuare pratica à clinica.

2016 – L’informatizzazione di tutti i processi didattici e, soprattutto, delle relazioni fra la scuola e gli studenti, avviata nell’anno sarà portata a completamento entro i primi mesi del 2017.
Tutto, dal pass per l’accesso alla scuola e ai servizi di biblioteca, laboratorio e segreteria, al registro di classe, ecc. ecc.  sarà governato dal sistema informativo che si avvale della piattaforma Skodle/Moodle, una delle più avanzate ed efficienti fra quelle in uso nel sistema scolastico e accademico.
I primi studenti del BSc del corso di Laurea  in Optometria si laureano a luglio a Birmingham nell’ambito di una festosa cerimonia.
Negli anni il Congresso Interdisciplinare è diventato il punto d’incontro fra l’optometria di matrice universitaria anglosassone e la didattica e la professione optometrica italiana per il tramite di organismi internazionali come lo IACLE e BCLA che collaborano alla sua realizzazione.

2017 – Viene completato con successo il ciclo di certificazioni per la politica della qualità con UNI EN ISO 9001:2015, settore EA 37 applicate alla didattica e per la precisione nel campo della  “Progettazione ed erogazione di attività di formazione abilitante, specializzazione professionale, formazione continua e permanente in ambito tecnico scientifico delle professioni sanitarie e relative filiere” (29 Maggio 2017).
L’Istituto vede anche il conseguimento di un traguardo prestigioso, l’apertura della filiale di Milano, allocata in un centro culturale polivalente in Milano Centro – Porta Genova, nella quale alle attività didattiche e formative istituzionali, se ne aggiungeranno di nuove. Milano – città territorio e la Lombardia – oltre ad essere il più grande bacino per l’ottica è anche il polo italiano dell’industria oftalmica e del mondo datoriale della distribuzione dal cui incontro nasceranno nuovi sviluppi.

A chi ci rivolgiamo

L’Istituto si rivolge ad un ampio pubblico costituita da studenti, persone, professionisti ed imprese con molteplici esigenze:

  • agli studenti al termine delle scuole superiori che desiderano fare una scelta concreta e vogliono operare nel mondo della salute con piena autonomia e titolarità conseguendo l’abilitazione all’esercizio della professione di Ottico;
  • a persone, lavoratori e altre professioni sanitarie che hanno conseguito il titolo di scuola media superiore e hanno maturato esperienze accademiche e/o professionali in settori diversi o nel settore ottico desiderano conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione di Ottico per operare con piena autonomia e titolarità nelle imprese della filiera ottica;
  • agli Ottici abilitati attivi e non o altre professioni sanitarie che vogliono continuare a crescere e aprirsi nuovi spazi professionali e di carriera acquisendo le conoscenze e le competenze dell’optometria o specializzarsi in ambiti specialistici appartenenti alle scienze visive;
  • alle imprese della filiera che desiderano qualificare o sviluppare le competenze delle proprie risorse umane.

L'offerta formativa e culturale

Forte delle sue strutture, attrezzature,  attività e corpo docente l’Istituto Zaccagnini risponde in modo articolato alla domanda di formazione con una offerta che spazia dalla  scuola, alla formazione professionale e manageriale e all’Università con:

  • Scuola per Ottici a Bologna: è la prima scuola italiana di Ottica per numero di studenti e tasso di occupazione; nel corso degli ultimi anni ha compiuto un costante percorso di adeguamento all’innovazione e all’evoluzione della professione.
  • Corsi di specializzazione in Optometria e Master: l’attività di formazione si svolge in più ambiti scientifici per consentire ai professionisti, con i suoi corsi di specializzazione e con quelli monotematici, di approfondire, a più livelli, le conoscenze e le pratiche dell’Optometria a livello professionale. I Corsi di Optometria per lavoratori ed i Master si svolgono anche nella filiale di Milano. Nelle sedi di Torino e Venezia sono attivi Corsi di specializzazione in Optometria per chi è già impegnato nel lavoro.
  • Corso di laurea in Optometria e Pratica Clinica: è l’ultima arrivata fra le attività dell’Istituto, viene a colmare un vuoto nella formazione optometrica italiana, in quanto è completamente di matrice sanitaria, ed è realizzata in collaborazione con la Life & Health School della Aston University di Birmingham.
  • IBZ Business & Management School: Corsi di Formazione e Seminari di Marketing della distribuzione e Strategia Aziendale. La divisione offre corsi che coprono tutti i problemi dell’impresa ottica e corsi customizzati su singole esigenze nell’area dell’organizzazione delle vendite, dei comportamenti e delle strategie commerciali a diversi livelli.
  • Congresso Interdisciplinare: giunto alla XX edizione, è l’occasione congressuale interdisciplinare più partecipata dell’ottica e dell’optometria italiana. Riunisce ogni anno a Bologna specialisti internazionali di tutte le discipline che si occupano della visione e le principali imprese e società scientifiche del settore.
  • Formazione continua e permanente in ambito tecnico-scientifico delle professioni sanitarie e relative filiere: progetta e realizza piani formativi finalizzati all’aggiornamento ed allo sviluppo continuo delle competenze professionali destinati alle professioni sanitarie o su specifici commitment delle imprese sia no esse attive a livello di produzione, wholesale e distribuzione sia succursalista, sia associata.

L’insieme delle attività viene messo in campo con la finalità di trasmettere agli studenti il più ampio bagaglio di conoscenze, abilità e competenze e, contemporaneamente, rendere loro familiari le pratiche e gli strumenti richiesti dall’esercizio della professione, ai vari livelli richiesti dal mercato, per consentire un più facile e rapido inserimento attivo nel posto di lavoro.

La sede principale è a Bologna e nell’anno scolastico 2017/2018 sarà attivata una filiale a Milano. Corsi di specializzazione in Optometria per lavoratori sono attivi a Torino, e Venezia/Mestre.

Gli strumenti e le modalità

L’istituto per ottimizzare il raggiungimento degli obiettivi educativi utilizza molteplici tipologie di strumenti educativi e di modalità formative.

Nell’ambito della formazione residenziale, a seconda che gli obiettivi siano formativi, addestrativi o informativi si utilizzano le tipologie quali il Corso, il Seminario,  il Congresso oppure le attività di tirocinio e la formazione sul campo insieme alle diverse modalità di conduzione delle attività.
Le attività formative si avvalgono di tools didattici disponibili sul portale e la piattaforma educativa dell’Istituto.

Le collaborazioni e le partnership

L’Istituto Benigno Zaccagnini in quanto scuola, gestore di un Corso di laurea internazionale e centro di formazione agisce con approccio interdisciplinare e multidisciplinare. I Docenti sono espressione del mondo della ricerca, dell’università, della scuola e delle professioni.

Per garantire un’elevata qualità della formazione e offrire temi aggiornati e/o approcci attuali, l’Istituto Zaccagnini si avvale di un’ampia rete di relazioni e collaborazioni nazionali ed internazionale costituita da Facoltà e Dipartimenti universitari, Istituti di Ricerca, Scuole, Strutture ospedaliere e sanitarie, Accademiche, Società Scientifiche e Imprese sia industriali, sia distributive.

Back To Top