skip to Main Content
〈 IBZ Sito istituzionale 〉

LE INTEGRAZIONI ALLA DIDATTICA DELL’ISTITUTO ZACCAGNINI. LA VISITA DI STUDIO A MILANO PER CONOSCERE E OSSERVARE DALL’INTERNO L’INDUSTRIA OFTALMICA

LE INTEGRAZIONI ALLA DIDATTICA DELL’ISTITUTO ZACCAGNINI. LA VISITA DI STUDIO A MILANO PER CONOSCERE E OSSERVARE DALL’INTERNO L’INDUSTRIA OFTALMICA

Giovedì 10 Maggio quaranta studenti del secondo anno del corso di ottica e candidati agli esami di abilitazione dell’Istituto Zaccagnini di Bologna hanno compiuto una visita di studio a Milano.

Lo scopo della visita si colloca all’interno dell’approccio didattico dell’Istituto fondato sull’integrazione dello studio delle materie che compongono il corso di abilitazione (fissate nel D.M. 28/10/1992) con l’apprendimento delle pratiche e delle procedure in uso nella distribuzione ottica, nella conoscenza tecnico/merceologica dei prodotti oftalmici e delle attrezzature per il controllo della visione.

L’approccio didattico a cui si fa riferimento si fonda sull’approccio europeo nella formazione delle professioni recepito anche in Italia delle norme riguardanti le professioni, entrate in vigore da gennaio 2013 in Italia, il cui principio ispiratore, di matrice anglosassone e poi comunitaria, è quello della prevalenza delle abilità e delle competenze dei professionisti sui titoli di studio scolastici e accademici.

Il programma della visita a Milano, intenso e completo,  era dedicato al mondo delle lenti oftalmiche e della prescrizione e realizzazione degli occhiali e si è svolto presso la sede italiana della Essilor, il gigante mondiale dell’oftalmica attivo in ogni ambito professionale dalle lenti, ai trattamenti, ai sistemi di gestione strumentali e informatici di ultima generazione allineati all’industria 4.0.

In Essilor gli studenti sono stati accolti dal Responsabile Professional Roberto Tripodi che ha presentato la vision e la mission di Essilor e dal Country HR manager Gianluca Melzi che ha chiarito che gli skills dell’Ottico moderno non si fondano solo sulle competenze ottico-optometriche ma anche relazionali, gestionali, di marketing e trasversali. Christofhe Di Trapani Instruments & Business Technology Manager ha presentato i sistemi che aiutano l’ottico a gestire i diversi momenti professionali nel punto vendita oltre alla strumentazione oftalmica di ultima generazione in linea con l’industria 4.0. Nuovamente è intervento Roberto Tripodi sulla tecnologia e la produzione delle lenti oftalmiche.

A seguire gli studenti, divisi in due gruppi, hanno visitato i reparti produttivi dell’azienda dedicati alle lenti oftalmiche su ricetta sia con metodo tradizionale, sia con tecnologia free-form, al sistema di gestione ed evasione degli ordini e la telesagomatura delle lenti sia con mole sia con frese robotiche. I futuri ottici hanno potuto provare sotto l’assistenza di numerosi tecnici coordinati da Patrizia Trisciuzzi la strumentazione oftalmica sia optometrica, sia di laboratorio di Essilor.

Gli studenti che hanno partecipato alla visita di studio nell’aula Varilux

L’accoglienza in Essilor Italia.