skip to Main Content
〈 IBZ Sito istituzionale 〉

LE INTEGRAZIONI ALLA DIDATTICA DELL’ISTITUTO ZACCAGNINI. LA VISITA DI STUDIO NEL DISTRETTO DELL’OCCHIALE, PROVINCIA DI BELLUNO, PER CONOSCERE LA FILIERA INDUSTRIALE DELLE MONTATURE DA VISTA E DEGLI OCCHIALI DA SOLE

LE INTEGRAZIONI ALLA DIDATTICA DELL’ISTITUTO ZACCAGNINI. LA VISITA DI STUDIO NEL DISTRETTO DELL’OCCHIALE, PROVINCIA DI BELLUNO, PER CONOSCERE LA FILIERA INDUSTRIALE DELLE MONTATURE DA VISTA E DEGLI OCCHIALI DA SOLE

Mercoledì 10 e giovedì 11 Aprile oltre quaranta studenti del secondo anno del corso biennale abilitante per ottici e candidati agli esami di abilitazione dell’Istituto Zaccagnini di Bologna hanno compiuto una visita di studio nel distretto dell’occhiale in provincia di Belluno.

Le montature da vista e gli occhiali da sole sono dispositivi medici che devono rispettare norme tecniche e che vengono realizzati con un ciclo industriale articolato e complesso. Entrambi gli aspetti non sono conosciuti e compresi sufficientemente dagli Ottici in quanto il semplice studio scolastico non consente di comprenderlo appieno.

Lo scopo della visita si colloca all’interno dell’approccio didattico dell’Istituto fondato sull’integrazione dello studio delle materie che compongono il corso di abilitazione con l’apprendimento delle pratiche e delle procedure in uso nella distribuzione ottica, nella conoscenza tecnico/merceologica dei prodotti oftalmici e delle attrezzature per il controllo della visione.

L’approccio didattico a cui si fa riferimento si fonda sul quello europeo nella formazione delle professioni recepito anche in Italia delle norme riguardanti le professioni, entrate in vigore da gennaio 2013 in Italia, il cui principio ispiratore, di matrice anglosassone e poi comunitaria, è quello della prevalenza delle abilità e delle competenze dei professionisti sui titoli di studio scolastici e accademici.

Il programma della visita era diviso in tre momenti. Il primo, dedicato al mondo delle norme UNI EN ISO degli occhiali da vista e da sole si è svolto presso Certottica, il più importante ente mondiale di certificazione dei prodotti Ottici attivo anche nella ricerca e nello sviluppo  delle norme a cui si devono conformare i dispositivi medici visivi su misura che gli ottici confezionano e forniscono ai cittadini consumatori.

Il secondo momento è stato dedicato alla visita guidata al Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore che con i suoi oltre 4500 pezzi esposti narra la storia di questo dispositivo sottolineandone gli aspetti storici, sociali, di costume, economici ed industriali consentendo al visitatore di comprendere lo sviluppo che ha avuto a livello mondiale e come il distretto industriale sorto in provincia di Belluno sia riuscito a raggiungere e mantenere da oltre quarant’anni la leadership mondiale.

Il terzo è stato costituito dalla visita dello stabilimento Safilo di Longarone dedicato alla produzione delle montature da vista in metallo.

In Certottica gli studenti sono stati accolti dal Coordinatore Generale dott. Cristian Arboit e dai responsabili tecnici dei tanti laboratori in cui si testano i prodotti realizzati con le diverse tecniche industriali ed in tutti i materiali – montature da vista, lenti oftalmiche correttive, filtri solari oltre alle visiere delle maschere da sci ed ogni altro prodotto che interferisca con la visione, l’occhio e l’ambiente – per verificarne la loro conformità alle norme tecniche UNI EN ISO. Terminato il ciclo di lezioni sulle norme e sulle modalità di controllo dei prodotti, gli studenti hanno compiuto una visita ai laboratori dove hanno potuto osservare concretamente come si svolgano le prove e le verifiche di conformità.

Lasciata la sede di Certottica, la visita si è trasferita da Longarone a Pieve di Cadore per visitare il Museo dell’Occhiale, dove, suddivisi gli studenti in due gruppi è avvenuta la visita guidata, condotta dal personale del Museo. La giornata di studio, iniziata con la partenza da Bologna alle ore 7 è terminata alle ore 19.

La giornata di giovedì 11 Aprile è stata dedicata alla visita dello stabilimento della Safilo di Longarone, impianto che ospita il ciclo completo della produzione degli occhiali in metallo.
Gli studenti, dopo un seminario dedicato a comprendere l’articolato processo da cui gli occhiali partendo dal momento della loro ideazione fino al ciclo produttivo, sono stati suddivisi in tre gruppi per poter visitare gli impianti di produzione. Ciascun gruppo è stato accompagnato durante la visita da una responsabile della Safilo che ha illustrato i vari reparti e descritto le diverse fasi di produzione. Al termine della visita gli studenti sono stati ospitati dalla Safilo nella mensa presente nello stabilimento.

La visita di studio, sebbene molto intensa ed impegnativa, è stata molto apprezzata dagli studenti del corso biennale per ottici e dagli insegnati che li accompagnavano in quanto li ha aiutati a comprendere e conoscere il mondo che sta a monte del negozio specializzato e con cui si dovranno costantemente rapportare una volta conseguita l’abilitazione di ottico.

 

Uno scorcio dell’aula dove gli studenti hanno seguito i seminari sulle norme dei dispositive medici in Certottica

 

Back To Top