skip to Main Content
〈 IBZ Sito istituzionale 〉

MERCOLEDÌ 20 LUGLIO A BIRMINGHAM GLI STUDENTI DEL PRIMO CORSO BSc IN OPTOMETRY ALL’ISTITUTO ZACCAGNINI RICEVERANNO DALLE MANI DEL DEAN DEL CORSO IL DIPLOMA DI LAUREA

Nella sala delle cerimonie del Municipio, avverrà la solenne consegna dei diplomi di laurea che ogni anno conclude i cicli dei vari corsi universitari e, a seguire,  nel verde contesto del campus dell’Aston Triangle (la vasta superficie nel centro città che accoglie le strutture dell’università e il campus che ospita oltre 8000 studenti residenti) si terrà la grande festa che accomuna gli studenti, tutti rigorosamente con  il tocco e il mantello nero, i loro amici e parenti provenienti da tutti i paesi del mondo.

All’avvenimento che coinvolge tutta la città (a Birmingham ci sono tre università) parteciperanno gli studenti dell’Istituto Zaccagnini che a Maggio hanno sostenuto gli esami in Italia ed hanno conseguito, con eccellenti risultati, il prestigioso titolo “Bachelor of Sciences in Optometry and Clinical Practice (with Honour)” rilasciato  direttamente dall’Aston, e tutto lo staff che dirige il corso che si tiene fra Bologna e a Birmingham dove vengono effettuate le attività  cliniche in cui gli studenti affrontano veri pazienti, assistiti da tutor e, al termini del periodo di residenza nel campus, sostengono gli esami del modulo.

Il Corso introduce nel mondo dell’ottica due novità assolute; la prima è che si tratta del primo corso fondato sull’optometria e la contattologia di matrice inglese allo stato originale, la seconda è che l’organizzazione e la didattica sono, parimenti, quelli del sistema universitario anglosassone. Novità, quindi, e qualche difficoltà in un quadro di grande qualità garantita dalla sorveglianza del QAA (il sistema di controllo della qualità inglese).  Innanzitutto, l’uso dell’inglese nella didattica, insegnamento ed esami debbono essere fatti in inglese dopo aver sostenuto un esame specifico presso il British Council in Italia. E’ per molti una difficoltà da superare, compensata dall’apprendimento a livello accademico della lingua, ma è, in buona parte, agevolato dal fatto che tutti gli insegnanti sono italiani.

I docenti, tutti di alto profilo accademico con esperienze internazionali, sono italiani, circostanza che ha consentito di ovviare a incomprensioni e malintesi. Grande importanza per aiutare gli studenti a superare le difficoltà hanno avuto il metodo didattico e i principi a cui l’insegnamento universitario si ispira nel Regno Unito, particolarmente quello per cui la scuola deve formare professionisti pronti a scendere in campo e questo informa il piano degli studi in cui esercitazioni, laboratori e cliniche che hanno un ruolo decisivo.  Principio fondamentale su cui si fonda la didattica universitaria anglosassone è anche quello che identifica le bocciature come un fallimento della scuola, quindi tutto il sistema è concepito per ridurle ai casi limite, di conseguenza nelle Università inglesi il fenomeno dei fuori corso, di fatto, non esiste. Gli studenti vengono giudicati sul comportamento e sui risultati complessivi nei vari moduli e non della singola materia.

Continue verifiche servono a controllare l’allineamento dell’apprendimento dei singoli studenti ai programmi con un efficace e continuo sistema di tutoring, tutti vengono posti in condizione di recuperare e procedere alla pari nello sviluppo dei programmi. Inoltre per chi è già ottico diplomato, si trova ad affrontare un piano degli studi che comprende solo materie direttamente attinenti l’occhio e la visione e non faticosi esami di fisica o matematica, quindi familiari, e, soprattutto, il riconoscimento degli esami delle materie di ottica sostenuti con successo, il che comporta la riduzione da tre a due anni la durata del corso e la consapevolezza di poter acquisire un titolo di natura sanitaria che trasforma nell’esercizio della professione  il cliente ametrope  in cliente paziente dell’optometrista che svolge attività di screening e di diagnosi e di cura primaria.

Foto di gruppo sulla scalinata della City Hall di Birmingham

foto graduation ceremony